mercoledì 22 settembre 2010

Quei medi che danno gusto

Alcuni giorni certi allenamenti diventano un incubo, mentre in altri magicamente tutto fila liscio come l'olio. Oggi era uno di questi! Avvertivo una leggera tensione prima di cominciare a correre perchè in quel lungo avevo sofferto davvero tanto, anche se per problemi intestinali. Ero anche un po' indeciso se farlo questo medio, visto che domenica correrò una mezza, ma l'alternativa sarebbe stata una seduta di 5x1000 con recupero attivo, quindi forse non sarebbe cambiato tantissimo. Ad ogni modo indosso la fascia cardio del 305 (ci mancava pure questa :-)) e dopo 2km lenti inizio a trottare sul passo dei 4.10: le sensazioni sono ottime e riesco a tenere la velocità con scostamenti di un paio di secondi. La fatica non la avverto e la falcata è fluida. Che bello quando si corre così! Dal confronto con il medio di un paio di settimane fa ho notato che a parità di pulsazioni medie (90% della FC max, con 168 bpm) la media del passo si è abbassata da 4.11 a 4.09. Sembra poco, ma infonde fiducia.

4 commenti:

Hit The Ground Running ha detto...

Andrea, complimenti! La strada è giusta, hai un ottimo passo. Sono certo raggiungerai l'obiettivo cui ambisci.
Se ho letto bene si tratta di una uscita serale, credo che al mattino riusciresti a migliorarti di almeno 1-2 secondi a km, no?
In bocca al lupo e buona strada.
Giuseppe

antherun ha detto...

Ciao Giuseppe: si sono contento perchè finalmente sto ritrovando lo stato di forma..è stata dura, e lo scotto dello stare fermi è stato molto alto. Al mattino riesco solo a svolgere allenamenti lenti, mentre proprio non digerisco fare qualità senza fare colazione, ecc. Per le "tirate" mi trovo personalmente molto meglio a pomeriggio..

nino ha detto...

tanto di cappello

lello ha detto...

hai fatto un buon medio ..... bravo

Posta un commento